Il Riciclo di Trasformazione: dai monitor alle piastrelle con Glass Plus

Nella mia tesi di laurea specialistica, come vi ho già raccontato, ho rielaborato i concetti delle 3 R (Riduco, Riuso e Riciclo) in chiave tecnologica.

Proprio in merito al riciclo ho elaborato 4 tipologie differenti: riciclo remunerativo, riciclo creativo, riciclo solidale e infine il riciclo di trasformazione. Proprio di quest’ultimo voglio parlarvi oggi.

Perché riciclare le apparecchiature elettroniche/elettriche?

Quando non sappiamo più come utilizzare un computer non funzionante e non abbiamo alcuna idea su come riciclarlo con ingegno e fantasia, l’unica soluzione sensata è quella di depositarlo presso i centri di raccolta (questo perché è un rifiuto speciale, ovvero un RAEE – rifiuto derivante da un’apparecchiatura elettrica ed elettronica -), avvalendosi anche dell’opportunità dell’”Uno contro Uno”. In questa maniera è possibile recuperare tutte quelle sostanze rare e non rinnovabili, sempre più difficili da reperire, contenute in questi moderni “scrigni” per riutilizzarle in nuove produzioni.
La Cina, che detiene il 36% dei giacimenti di terre rare del pianeta, di minerali essenziali nella produzione di computer, cellulari, fotocamere, si afferma come il più grande produttore e fornitore del 90% dei 17 metalli “vitali” per l’industria tecnologica. Essa, però, ha deciso di dare un taglio netto a questo tipo di attività per diminuire le emissioni prodotte.
I marchi High Tech di tutto il mondo devono perciò far fronte a questa situazione ricercando nuovi bacini (in Groenlandia, Svezia, Africa, Vietnam) ma anche cercando di recuperare più materie prime seconde possibili dai rifiuti tecnologici.
Quel che è certo è che è necessario ridurre la dipendenza dalle fonti estere. Ecco perché è importante aumentare la raccolta dei RAEE al fine di recuperare risorse preziose e riutilizzabili. Una strategia, questa appena descritta, che permette di realizzare un’economia a circolo basata su una società che ricicla per utilizzare i rifiuti come risorsa.

Esempio di riutilizzo di alcune componenti: Glass Plus

Una volta recuperate le sostanze da reinserire nel ciclo produttivo tecnologico e una volta eliminate tutte quelle parti non riciclabili e non riutilizzabili, cosa, le aziende specializzate, possono fare con i materiali rimanenti?
Tra i tanti esempi eccone uno tra i più interessanti: Glass Plus, una realtà in grado di trasformare il vetro di vecchi televisori e monitor in piastrelle.

Dall’unione del lavoro di due aziende, la Vallone, uno degli impianti del Lazio specializzato nel trattamento di RAEE, e la Refin, fabbrica di Sassuolo che si occupa della produzione e vendita di piastrelle, è nato il progetto Glass Plus all’interno del programma europeo Eco-innovation, il cui scopo è quello di rendere la spazzatura un “prodotto green” riutilizzabile a livello industriale.
I vecchi modelli di televisori e monitor di PC, sostituiti più frequentemente con le nuove tipologie LCD e a LED (a causa anche del passaggio al digitale terrestre), rappresentano una fonte consistente di vetro che tra Anagni e Sassuolo viene riutilizzata per la produzione di piastrelle.
Dopo apposite operazioni di smontaggio e bonifica del tubo catodico dagli scarti pericolosi, alcuni materiali come il vetro rientrano nelle nostre case sotto forma di piastrelle per il pavimento, ma anche reimpiegate nel settore del design e nel campo della radiologia medica.
Nasce così una piastrella ceramica in grès porcellanato, contenente all’interno del proprio impasto il 20% di vetro CRT. Si tratta di un prodotto decisamente innovativo che, grazie al suo elevato contenuto di materiale riciclato post-consumer, permette al progettista di accedere ai crediti LEED, lo standard USA dell’edilizia sostenibile che si sta estendendo in tutto il mondo.

About these ads

Un pensiero su “Il Riciclo di Trasformazione: dai monitor alle piastrelle con Glass Plus

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...