“La Cinquième Saison”, pellicola vincitrice del Green Drop Award a Venezia

Green Drop Award a Venezia

Come molti di voi sapranno, la settimana scorsa si è svolta la 69° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e, contemporaneamente, il Green Drop Award, un premio dedicato alle tematiche ambientali alla sua prima edizione.
Il presidente della giuria Ermanno Olmi, regista e sceneggiatore italiano, Leone d’oro alla Carriera a Venezia nel 2008, e la Green Cross Italia (associazione di fama internazionale con l’obiettivo di assicurare un futuro equo, sostenibile e lo sviluppo di una responsabilità condivisa nelle relazioni umane con la natura) insieme al Comune di Venezia hanno assegnato tale premio al film in concorso “La Cinquième Saison”, dei registi Jessica Woodworth e Peter Brosens, per essere stato il “meglio che abbia interpretato i valori dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile, con particolare attenzione alla conservazione del Pianeta e dei suoi ecosistemi per le generazioni future, agli stili di vita e alla cooperazione fra i popoli.

E’ stato fortemente voluto far coincidere la prima edizione del Green Drop Award con il 20° anniversario della prima conferenza mondiale sull’ambiente di Rio de Janeiro e quarant’anni dopo la storica Conferenza sullo sviluppo umano di Stoccolma. Sicuramente non c’era luogo migliore di Venezia e della rassegna cinematografica più importante del nostro Paese per accogliere tale evento!

Il simbolico e affascinante trofeo consegnato ai vincitori, realizzato da un maestro vetraio di Murano, rappresenta una goccia d’acqua verde al cui interno trova posto un campione di terra che ogni anno proverrà da Paesi differenti. Per questa prima edizione la terra proviene dal Brasile, sede della conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile Rio+20 che si è svolta nel 2012: “il legame tra terra e acqua e il collegamento con un luogo sempre diverso del mondo evoca l’humus fertile nel quale le generazioni future potranno conciliare sviluppo ed ecologia“. Ma la goccia racchiude molto di più: è espressione della forza di ogni piccola azione. Come quella che può evocare e trasmettere un film.

La giuria ha scelto “La Cinquième Saison” per aver raccontato lo scontro tra Uomo e Natura, le differenze tra di essi e su chi dei due ha più possibilità di avere la meglio sull’altro. La storia si sviluppa all’interno di un villaggio delle Fiandre, sconvolto da un’inspiegabile calamità che ha ridotto alla fame l’intera popolazione. La quinta stagione a cui si riferisce il titolo rappresenta, al di là delle classiche quattro, uno squarcio su una realtà devastante e devastata. Ma questo non è altro che l’inizio.

P.S. è possibile continuare a seguire le evoluzioni del Green Drop Award sul suo canale twitter e sulla sua fanpage.

About these ads

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...