I frutti della terra: raccolta delle olive e di ricordi

Sono fortunata.

Grazie ai miei nonni, contadini e gente semplice, mio padre ha imparato a lavorare la terra e ad amarla così tanto da prendersene cura ogni giorno, nonostante un lavoro e mille impegni. Spesso non me ne rendo conto di quanto sono fortunata, alla bella infanzia che ho avuto, in mezzo ai campi, in mezzo alle piante e alla natura, alla vita “agiata” che conduco, nonostante tutto.

Scoppierete a ridere ma sono cresciuta fino all’età di 13 anni con il latte di capra (scoprendo solo dopo quello di mucca), sbucciandomi le ginocchia sulla terra, giocando su un’altalena attaccata ad un albero (anche se poco “sicura”, non sapete che ribaltoni ;)), mangiando e facendo vere e proprie indigestioni di frutta direttamente dall’albero (le ciliegie sono state la mia “droga”).

Oggi la capra non l’abbiamo più (e nemmeno l’altalena), mia sorella ed io siamo prese dal lavoro e dalla vita 2.0, tecnologica e frenetica. Ma certe cose non si dimenticano mai.

Dopo la vendemmia, ora è il periodo della raccolta delle olive che terrà occupata tutta la famiglia (in primis il capo della tribù ormai in pensione). La nostra speranza è quella di produrre moltissimo olio, da utilizzare almeno fino al prossimo anno, fino al prossimo raccolto.

Sono fortunata. Quando assaggio il mio olio assaporo la fatica delle nostre braccia e schiene, l’orgoglio di mio padre, il ricordo e le mani scure dei nonni, gli anni trascorsi dagli ulivi.

Sono fortunata. In pochi possono “vivere” un’emozione tale. Ricordi belli della vita che riempono il cuore. La raccolta delle olive.

About these ads

2 pensieri su “I frutti della terra: raccolta delle olive e di ricordi

  1. Dev’essere davvero emozionante. Io non ho mai provato l’esperienza di raccogliere le olive ma mi piacerebbe molto. Mia madre me ne parla spesso. Lei e i miei nonni avevano qualche pianta e producevano dell’olio per la famiglia nella terra di Sicilia. Bellissimo post! Un saluto :)

  2. Ciao Sabrina! Si è emozionante anche se faticoso, ma il risultato finale ripaga di tutto! Produrre il proprio olio non ha davvero prezzo! In più io ho la fortuna di farlo insieme alla mia famiglia, nella nostra terra e tramite molte piante toccate con mano dai miei nonni e questo ha un “sapore” aggiunto. Ti auguro di viverlo almeno una volta! Un abbraccio!!!

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...