Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘lifegate’

Navigando su internet si produce CO2. Gli utenti ne sono sempre più consapevoli e ora anche i colossi della rete seguono l’onda ecologica: ideati motori di ricerca green ed applicazioni di monitoraggio.

L’uso dei computer, si sa, porta ad un alto consumo di energia elettrica.
Se poi pensiamo a quanti uffici vi sono nel mondo e a quanti server si collegano allora possiamo comprendere l’altissima quantità di energia utilizzata.
Infrastrutture, reti, cavi, processori, server arrivano a produrre il
2% delle emissioni globali di anidride carbonica.
Google afferma che per ogni ricerca effettuata tramite il suo motore di ricerca vengono emessi 0,2 grammi di anidride carbonica, tempo in cui viene calcolata l’apertura del sito e la lettura dei risultati, che in media dura 30 secondi.
E calcolando quanti utenti e quante ricerche vengono effettuate ogni giorno possiamo immaginare l’impatto ambientale creato!

Per fortuna ora siamo un pochino più consapevoli di ciò e sempre più ci trasformiamo in eco-utenti: partendo dall’eliminazione dello screen-saver dal nostro desktop che in stand-by spreca inutilmente, rispondiamo esclusivamente alle e-mail utili evitando le catene di Sant’Antonio, spegniamo i dispositivi inutilizzati come il wireless e stampiamo coscientemente utilizzando tecnologie multifunzione (scanner, stampante e fax).
Noi utenti siamo più consapevoli, ma le
aziende?
Ora anche loro hanno iniziato a dare un contributo per attenuare l’impatto che internet – e le tecnologie – hanno sull’ambiente.
Google ha realizzato diverse campagne pro pianeta terra.
Una tra tutte è stata l’ideazione di
Power Meter, un dispositivo che promette di misurare il consumo di energia elettrica e di mostrarlo istantaneamente online. In pratica, viene montato nelle prese elettriche e, come un contatore virtuale, dialogha senza fili con il pc e fornisce i risultati sotto forma di grafico anche sul telefonino.
L’immediatezza di un grafico rende evidente le probabili disfunzioni e facile intervenire sulla fonte di spreco.

Come citato prima, effettuare ricerche tramite internet produce un alto quantitativo di CO2 nell’ambiente.
Ecco perchè in rete sono nati
motori di ricerca green. (altro…)

Read Full Post »

Penserete che io sia impazzita…eppure no…non ancora per lo meno ;-)

YouImpact esiste davvero!

YouImpact è, infatti, la nuova iniziativa di LifeGate (azienda che promuove un modello economico incentrato sulle 3ppeople, planet e profit – e che si avvale di un network composto da radio, web e magazine per informare e diffondere lo sviluppo sostenibile).

Ma di cosa si tratta?

YouImpact, è una “nuova piattaforma di sharing nata per creare una community che diffonda la cultura della sostenibilità e dell’ecologia in modo non convenzionale, frizzante, dinamico e perché no anche ironico.
Uno spazio dedicato alla creatività e all’inventiva, per esprimersi su temi ambientali con immagini, video e file audio“.

YouImpact è una piattaforma di video-sharing in totale stile Web 2.0, ideata per diffondere la cultura della sostenibilità.

Una sorta di “YouTube ecologico“, il cui scopo principale è condividere contenuti ambientali per salvare il nostro Pianeta.

Ma il bello deve ancora arrivare!

Grazie alla collaborazione con Impatto Zero, per ogni video pubblicato dagli utenti, saranno creati nuovi metri quadrati di foresta in Italia o Costa Rica (per ogni risorsa inviata che sia audio, video o foto, LifeGate creerà un 1 mq di nuove foreste).
Finora il progetto ha creato e tutelato una foresta pari a più di 14 milioni mq.

In più per stimolare e invogliare gli internauri a caricare dei video, YouImpact prevede dei concorsi, il cui fine è sempre il medesimo…piantare e proteggere più alberi e foreste possibili!
Grazie a YouImpact le tue idee, realizzazioni e creazioni artistiche contribuiranno ad aiutare il nostro pianeta!

Read Full Post »

Come tanti già sapranno domani 22 aprile è la giornata in cui, in tutto il mondo, si festeggia la nostra cara terra!

L’Earth Day 2009 (giunta oramai alla sua 39° edizione) è, infatti, un evento speciale pieno di significato, che vuole ricordare che dobbiamo amare, proteggere e rispettare il nostro pianeta e tutte le sue creature.

“L’Earth Day fu celebrato a livello internazionale per la prima volta il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra.

Il senatore statunitense Gaylord Nelson, scosso dal disastro petrolifero di Santa Barbara, riuscì a unire 20 milioni di cittadini americani in un appello vigoroso e insieme angosciato per la salvezza del nostro pianeta. Da quel giorno ogni 22 aprile si celebra l’Earth Day – la Giornata Mondiale della Terra, un evento internazionale che coinvolge 174 paesi del mondo.

Nato come movimento universitario, nel tempo l’Earth Day è divenuto un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento dell’aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.
Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e l’energia, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.” (fonte: Wikipedia)

Nella sua prima celebrazione ufficiale (come già detto il 22 aprile del 1970), moltissimi americani si riversarono nelle strade e nei parchi per una serie di manifestazioni in difesa dell’ambiente, contribuendo così alla nascita della Environmental Protection Agency (EPA), e in seguito dei movimenti per la salvaguardia dell’ambiente come Greenpeace.
Da allora ogni anno, in concomitanza con la Giornata della Terra, in tutto il mondo si moltiplicano le iniziative per promuovere una riflessione sull’importanza di una corretta gestione delle risorse ambientali.

Alcuni appuntamenti molto attesi in onore dell’Earth Day sono:

- CONCERTO DI BEN HARPER CON I RELENTLESS7 E ALTRI ARTISTI, promosso da Nat Geo Music, il canale musicale di National Geographic,.

In Piazza del Popolo, a Roma, a partire dalle ore 20.00, l’artista statunitense Ben Harper con la sua nuova band, i Relentless7, aprirà questo concerto gratuito in cui si esibiranno anche Nnenka (giovane cantante nigeriana che fonde ritmi africani con il soul e il reggae) e Bibi Tanga & The Selenites (artisti francesi la cui musica spazia dall’hip hop al gospel al jazz), mentre a rappresentare l’Italia saranno i torinesi Subsonica.

L’evento verrà trasmesso in diretta su Nat Geo Music e, in contemporanea, su National Geographic Channel HD.
Il concerto sarà presentato da Giorgia Surina.

- USCITA NELLE SALE DEL FILM DOCUMENTARIO “EARTH – LA NOSTRA TERRA”, proprio in occasione della Giornata Mondiale della Terra.

Questo è il primo prodotto della DisneyNature, la nuova etichetta cinematografica della Disney.

«Earth» è un inno alla natura con immagine di paesaggi incontaminati e animali ripresi nel loro ambiente naturale.

- TOPOLINO A IMPATTO ZERO, infatti il famoso settimanale a fumetti ha aderito al progetto di LifeGate compensando le emissioni di gas ad effetto serra generate dalla produzione di ogni copia, con la creazione e tutela di nuove foreste in Italia e nel mondo.

Vorrei inoltre segnalare degli importantissimi link che dovete assolutamente vedere:

Il blog Decrescita (questo è il blog per me ufficiale dove trarre informazioni…ci tiene passo a passo informati su tutti gli eventi che avranno luogo in questa speciale giornata!)

Nat Geo Music Live – Earth Day 2009 (sito del canale musicale del National Geographic che, in collaborazione con il Comune di Roma attende e prepara l’Earth Day e in cui potete trovare appuntamenti interessanti, come ad esempio l’attesissimo concerto di Ben Harper e altre star, per festeggiare questa meravigliosa giornata)

Save the Earth…today we can! (chiunque fosse iscritto a Facebook può far parte di questo gruppo dedicato all’Earth Day)

Read Full Post »

Paola Iezzi, componente del duo “Paola&Chiara”, ha momentaneamente preso una pausa artistica dalla sorella per incidere il disco “Alone”.

Perchè ne sto parlando in questo contesto, mi chiederete voi?

Beh questo suo nuovo cd è stato creato a impatto zero!

Cosa vuol dire?

La CO2 derivata da tutta la produzione del CD (musica, management, fotografia, stampa, distribuzione, ect.) è stata compensata con la creazione e protezione di 973 Mq di nuove foreste in Costa Rica, come previsto dal protocollo di Kyoto.

Perciò con la creazione di questo disco è stata rifondata contemporaneamente un pò di foresta!

In una recente intervista ad Oggi, Paola afferma: “Sono rimasta colpita dal documentario di Al Gore sul surriscaldamento del globo. Dobbiamo rieducarci perchè il pianeta si sta ribellando.”

Vi segnalo il suo sito internet che è in costruzione: http://www.paolaiezzi.com/

Non so ancora come saranno le nuove canzoni di Paola, ma solo per questa sua scelta e iniziativa io le do un bel 10 e lode!

Brava Paola!!!

Per un 2009 sempre più all’insegna dell’ambiente!!!

Read Full Post »

INVENTATI GLI ECO-JEANS!

I jeans Lifegate non saranno bellissimi ma sono sicuramente uno dei prodotti eco più interessanti che ho scoperto…in assoluto uno dei più rispettosi dell’ambiente e della salute di chi li indossa.

Realizzati con cotone biologico europeo (nella lavorazione non sono stati utilizzati né pesticidi né altri prodotti chimici), senza OGM.
Il cotone è tinto con l’indaco e i lavaggi sono stati fatti con acqua e pietra pomice. Anche i bottoni, le cerniere, le cuciture, le etichette, ect sono stati prodotti rispettando l’uomo e l’ambiente.
In più, l’energia elettrica utilizzata per la produzione proviene da fonte rinnovabile e l’anidride carbonica emessa è compensata attraverso un programma di riforestazione. Il 5 % degli utili è utilizzato per finanziare campagne di divulgazione e sensibilizzazione.

Ci sono 7 modelli dai nomi molto esotici: tre maschili, tre femminili ed uno unisex. Possono essere acquistati anche online, al costo di 119€ circa. La spedizione in Italia, invece, è gratuita.


LifeGate Jeans
è stata tra le 10 migliori novità premiate nel 2007 all’interno dell’Ethic Award, manifestazione in cui vengono elette le migliori iniziative di responsabilità sociale e impegno etico sostenute dalle aziende che nel corso di ogni singolo anno si sono distinte per impegno, attenzione e sensibilità legate allo sviluppo sostenibile.

Motivazione per l’assegnazione del premio è stata: “LifeGate Jeans viene premiata per il tasso di innovazione che consente di portare messaggi e comportamenti positivi nei confronti dell’ambiente e dell’uomo attraverso ‘la moda’, molto seguita in particolare presso il mondo giovanile.”

Io tifo per questo tipo di moda e di novità eco-compatibili ed eco-sostenibili…speriamo solo che i prezzi diventino più accessibili in modo tale da far decollare e appoggiare ancor di più queste iniziative.

Oltre ai siti già segnalati andate a visitare anche www.lifegate.it

Read Full Post »

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: