BATTERIE AL GLUCOSIO

 

Sempre vagando per il web ho scovato la notizia dell’invenzione di una batteria ecologica (ed economica!) che produce energia partendo dallo zucchero

 

Attualmente il prototipo della bio-batteria si trova ancora in una fase iniziale ma la Sony, il colosso giapponese che ne sta sviluppando una tipologia, nutre grandi speranze in un suo utilizzo su ampia scala nei piccoli apparecchi elettronici di domani.
La batteria ecologica riesce a generare un’energia con una potenza di 50 milliwatt: non è ancora molto elevata ma è già sufficiente per far funzionare un piccolo lettore musicale di MP3.
Nel comunicato divulgato dalla Sony viene evidenziata la potenzialità di questa bio-batteria e viene spiegato che lo zucchero è una fonte di energia naturale prodotta dalle piante e di conseguenza è una sostanza teoricamente illimitata. La Sony, anche se ha annunciato di voler produrre la bio-batteria per un uso commerciale, non ha ancora fissato una data ufficiale per la commercializzazione di questa nuova generazione di batterie ecologiche.

Questa non è la prima volta che si sente parlare di una batteria al glucosio. Qualche mese fa un gruppo di ricercatori della Saint Louis University avevano presentato, in occasione del congresso annuale dell’American Chemical Society (2007), due prototipi di bio-batterie. I ricercatori sono riusciti a sviluppare delle batterie in grado di convertire lo zucchero in energia che, secondo alcune stime, potrebbero durare quattro volte di più rispetto a quella agli ioni di litio.

Questa generazione di batterie ecologiche contengono degli enzimi in grado di convertire il “carburante” (lo zucchero) in elettricità, sono quindi delle batterie che rispettano l’ambiente in quanto l’unico prodotto di scarto che si genera è l’acqua.

 

In precedenza, altri ricercatori avevano cercato di realizzare delle batterie analoghe ma presentavano un problema, ovvero la degradazione degli enzimi utilizzati per produrre energia. Il dilemma è stato superato grazie all’ausilio di una particolare membrana polimerica che protegge gli enzimi dalla degradazione. Una particolarità della batteria ecologica prodotta presso il centro di Saint Louis è che non funziona soltanto con lo zucchero, essa è in grado di sfruttare anche bevande zuccherate come aranciata, coca cola o i succhi di frutta, ovviamente il massimo rendimento lo si ottiene utilizzando direttamente dello zucchero.

Secondo i ricercatori, queste batterie potrebbero essere commercializzate tra 4 o 5 anni, attualmente ci sono però altre batterie ecologiche in uno stadio di ricerca più avanzato come quelle che sfruttano la tecnologia DMFC (Direct Methanol Fuel Cells – Celle a Combustibile con Alimentazione Diretta al Metanolo), particolari pile che funzionano convertendo in elettricità l’idrogeno che si trova nel metanolo.

I propositi sono ottimi!

Speriamo in un loro vero e proprio successo!

 

Informazioni tratte da www.universonline.it

Annunci

2 pensieri su “BATTERIE AL GLUCOSIO

  1. I giapponesi stanno sempre avanti!
    Io qualche tempo fa vidi un articolo sulla sigaretta chimica.
    Si può fumare anche in spazi chiusi perchè emette anidride carbonica!
    Quindi direi che nn sono stupito.
    Anche perchè 2 anni fa circa partecipai ad una conferenza alla regione in cui si parlava di pannelli fotovoltaici fatti con pigmenti di mirtillo!
    Ciao

  2. Bè devo dire che questa invenzione è veramente fantistica!
    Peccato se ne parli sempre così poco di queste eneregie alternative sulle qualo si dovrebbe davveo puntare moltissimo!
    Pensa se succedesse anche a noi di convertire lo zucchero in energia senza ingressare!
    Sarebbe il massimo!! :o)
    -Mart@-

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...