Last Minute Market … un’idea geniale!

Qualche giorno fa ho visto una puntata di “Parla con me”, il famoso programma di Raitre con Serena Dandini.

Proprio in quella puntata era ospite Andrea Segrè, Professore della Facoltà di Agraria presso l’Università di Bologna ed inventore del Last Minute Market.

Questa iniziativa mi ha molto colpita ed è così che nasce questo post!

Ma cos’è il Last Minute Market?

Last Minute Market è un progetto di sviluppo locale sostenibile e di responsabilità sociale d’impresa con effetti positivi a livello:
Sociale Ambientale Nutrizionale Economico

Last Minute Market nasce nel 1998 come attività di ricerca del Dipartimento di Economia e Ingegneria dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.
Dal 2003 diventa realtà imprenditoriale con iniziative attive sia in Italia che all’estero.
Il sistema è reso operativo attraverso una società che promuove, tramite l’ottimizzazione della gestione delle eccedenze, “buone pratiche” di sostenibilità ambientale, sociale, economica e nutrizionale.
Last Minute Market offre un servizio di consulenza a tutti gli interessati ad affrontare la problematica dello spreco alimentare e a trasformarla in risorse.

E quale sarebbe il suo obiettivo?

L’obiettivo di Last Minute Market è quello di trasformare lo spreco in risorsa: un mercato dove, per favorire i più bisognosi, non ci si può permettere di sprecare neppure un minuto e nemmeno un prodotto.
Last Minute rende possibile il recupero delle merci invendute (la maggiormente perchè vicina alla scadenza o perchè bollata e non perfetta), che non hanno più un valore commerciale, ancora idonee per il consumo.
I beni raccolti, mediante il meccanismo del dono, sono resi disponibili ad enti e associazioni che offrono assistenza a persone in condizioni di disagio sociale.

Questo servizio è rivolto:

1. alle piccole e grandi imprese agroalimentari (dalla produzione alla ristorazione collettiva), ovvero a chi queste eccedenze, suo malgrado, le produce;

2. agli enti caritativi di assistenza, ovvero a chi potrebbe utilizzare queste eccedenze;

3. alle istituzioni pubbliche (comuni, province, regioni, asl), che ne conseguono benefici indiretti di tipo sociale ed ambientale, vedendo diminuire la spesa pubblica per l’assistenza e l’ammontare dei rifiuti in discarica.

In tal modo si coniugano a livello territoriale le esigenze delle imprese for profit e degli enti no profit promuovendo un’azione di sviluppo sostenibile locale, con ricadute positive a livello ambientale, economico e sociale.
Last Minute Market segue lo schema Win-Win, ovvero è un progetto a somma positiva: tutti gli attori che partecipano ne escono vincitori.

Last minute Market non si interessa solo di cibo (prodotti deperibili in primis!) ma la sua AZIONE è A 360°!

Libri, prodotti farmaceutici, … (vedi servizi).

Ho voluto scrivere a proposito di questa iniziativa perchè è un’idea talmente geniale da dover essere discussa in Parlamento!

Eccovi un video che vi spiega ancor più chiaramente cos’è il Last Minute Market:

Vi consiglio vivamente (soprattutto alle aziende che fossero interessate) a visitare il sito www.lastminutemarket.org dove troverete ulteriori informazioni!

In ultimo vi voglio segnalare il libro del Professor Segrè, ideatore di questa geniale iniziativa, “Elogio dello -SPR+ECO, Formule per una società sufficiente”…sicuramente una lettura molto interessante!

Annunci

4 pensieri su “Last Minute Market … un’idea geniale!

  1. Appena ne ho sentito parlare ne sono rimasta davvero affascinata…strano che nessuno ci abbia mai pensato prima! Tutti ci guadagnerebbero perché i supermercati per smaltire tutto quel cibo devono pagare…in questa maniera, invece, farebbero davvero un bel gesto, traendone allo stesso tempo un vantaggio…

  2. confermo che è un’ottima iniziativa che andrebbe pubblicizzata di più e applicata davvero a livello nazionale per evitare di sciupare tanti prodotti che vanno ad incrementare i rifiuti nelle discariche e invece farebbero felici un pò di persone(molte)….Grazie davvero e spero siano sempre di più i giovani che portano avanti questi progetti…..

  3. Cara Nadia speriamo davvero che iniziative di questo tipo si diffondino sempre di più.
    Si potrebbero risolvere molti problemi.
    Sinceramente spero che se ne riparli in tv.
    Sono queste le cose di cui dovremmo sempre sentir parlare.

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...