Sanya: il lampione ibrido alimentato da sole e vento

Per fortuna le novità e i progetti nel campo delle rinnovabili non mancano mai.

In occasione del CES 2011, svoltosi negli Stati Uniti, è stata presentata una preziosa idea che potrebbe dare un contributo più che positivo sia alle città che all’ambiente.

Sanya, un lampione autosufficiente, che, grazie a una turbina eolica e a un pannello solare, è in grado di funzionare senza essere necessariamente collegato alla rete elettrica urbana.

In questo modo, anche in caso di scarso sole o di vento, il lampione può alimentarsi autonomamente per almeno cinque giorni.

Se, invece, l’intenzione è quella di allacciarlo alla rete urbana, ciò permetterebbe ai Comuni di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità, perché si ha la possibilità di sfruttare l’energia prodotta in surplus dal sistema per rifornire il resto dell’utenza nella zona, rendendo interi quartieri sostenibili e abbassando le spese dei cittadini.

Questo lampione eolico-fotovoltaico, 100% rinnovabile e dal design accattivante (è disponibile in colori e dimensioni variabili), è stato progettato dall’azienda newyorkese “Urban Green Energy”, famosa nel settore dell’eolico.

Nello specifico, esso è dotato di una turbina eolica ad asse verticale da 600W o da 1kW, con la caratteristica, non poco importante, di essere silenziosa, ed è in grado di produrre energia in qualunque condizione atmosferica, sfruttando il vento proveniente da qualsiasi direzione.

Inoltre, è anche dotato di un pannello solare che, invece, ha una capacità di 150W. E, grazie ad un accumulatore energetico, il lampione è in grado di auto-alimentarsi nei giorni di pioggia o in assenza di vento. Secondo gli esperti, la vita media della luminaria ibrida, se si effettuano le manutenzioni ordinarie annuali, è di circa 20 anni.

Parchi, viali, ponti stradali, parcheggi, percorsi di grande viabilità… questi sono i luoghi ideali dove installare Sanya. Ovviamente, migliore è la sua collocazione, più efficiente e ricca è la sua produzione energetica. Già impiegato negli Stati dell’Ohio, California, Oklahoma e Isole Vergini, possiamo ammirare questo lampione in funzionamento anche in Polonia e in Australia.

Chissà che in un futuro non troppo lontano anche l’Italia voglia optare verso questa scelta sostenibile.

(Articolo pubblivato su Energia Libera)

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...