Elettrodomestici: come vivere senza lavatrice e non impazzire

Da qualche mese mi sono trasferita provvisoriamente per lavoro e nell’appartamento in cui ho “traslocato”, pur essendo completamente ammobiliato, non c’è la lavatrice, il forno e, inizialmente, per quasi due mesi ero anche senza televisore. Purtroppo per un certo periodo ho dovuto fare a meno anche del computer (probabilmente avrete notato la mia lunga assenza dal blog).

Ora, dopo 4 mesi, devo dire di essere pienamente sopravvissuta alla mancanza di questi elettrodomestici. Se ripenso al fatto che in passato tutte queste comodità non esistevano mi sento davvero ridicola, ma l’abitudine gioca brutti scherzi, ci fa credere che non possiamo fare a meno di tutto ciò. Eppure, anche se sono molto felice di riavere il PC, mi sono accorta che posso fare a meno della lavatrice senza farne una tragedia. Sarò pazza ma fare il bucato a mano non è poi così malvagio (ma sottolineo che devo pensare solo al mio di bucato e non a quello di un’intera famiglia!). E’ necessario avere solo un pò di tempo e tanto olio di gomito. In più, se penso all’energia elettrica risparmiata e all’azione ecologica messa in atto, mi sento ancor più motivata e meno nostalgica dell’assenza di questo elettrodomestico.

Invece, devo ammettere che un pò mi manca non poter usufruire di un forno. Generalmente non lo utilizzo quotidianamente ma privarmi completamente dal cucinare certe pietanenze mi dispiace un pò.

Se vi state chiedendo cosa ne penso, invece, della lavastoviglie, dell’asciugatrice o della scopa elettrica posso solo dirvi che non le ho mai possedute prima e non credo che le utilizzerei ora perché non li reputo degli strumenti vitali, almeno per me. Al di là di tutto dobbiamo stare molto attenti alla qualità dei nostri elettrodomestici (scegliere sempre la classe A+ o superiore), trattarli bene per allungarne la vita e fare attenzione ai consumi, ponendo un occhio di riguardo a quanto li utilizziamo e li lasciamo accesi. Magari qualche volta evitiamo di usarli “ritornando alle origini”, per disintossicarci dalla loro presenza e far bene anche all’ambiente.

Leggi anche:

TopTen.it dalla parte di consumatori e ambiente

Casa ecologica: sempre più desiderio degli italiani

Frigorifero – consideriamolo di più!

Stand-by il vampiro: ecco alcuni metodi alternativi per ricordarsi di disattivarlo

2 pensieri su “Elettrodomestici: come vivere senza lavatrice e non impazzire

  1. Sono stata più di un mese senza lavatrice (in attesa del tecnico che la riparasse) e ho trovato così lungo… preferisco di gran lunga fare a meno dell’auto!

  2. Ah ah😉 beh in effetti anch’io non sento per niente la mancanza dell’auto utilizzando abitualmente i mezzi pubblici o andando a piedi. In effetti la lavatrice dà una grossa mano in casa, soprattutto se si ha una famiglia numerosa. Per ora stringo i denti ;D

Dimmi la tua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...