Dalla bicicletta al nostro salotto: creazioni da riciclo

Tutti gli oggetti, in genere, terminato il loro primo ciclo di vita possono essere riutilizzati e riportati ad un nuovo uso senza doverli gettare in discarica.
Molti dei loro pezzi, infatti, sono ancora utili.
Alcuni designer, oggigiorno, riscattano materiali logori riproponendoli in nuove ed inaspettate vesti, aggiudicandosi l’entusiastico consenso da parte di esperti e di semplici cittadini.
Per quanto riguarda le nostre vecchie biciclette, anche se non sono più funzionali allo scopo per cui sono state create, alcuni pezzi della loro struttura possono ancora essere reimpiegati…anche in qualcosa di molto diverso dal loro “corpo” naturale.

Un esempio?
Con la loro catena, una volta pulita e sgrassata, viene realizzato un pratico apribottiglie, oggetto di design alquanto originale e divertente da maneggiare.
Ideato negli U.S.A, lo possiamo trovare in diversi colori, dal giallo al rosso.
Sempre con la catena si possono creare una moltitudine di oggetti, come le cornici portafoto.
Se ancora non siete convinti dell’utilità di questi manufatti derivati dalle biciclette, eccovi ancora il portacandele realizzato utilizzando la moltiplica (tutti questi oggetti si possono acquistare su molti siti tra cui in quello inglese www.elsewares.com).

Dalle camere d’aria, invece, cosa possiamo ricavare?
I fratelli Markus e Daniel Freitag, designer grafici di Zurigo, le utilizzano per creare borse da uomo e da donna (acquistabili presso il loro Online Shop o nei 300 punti vendita sparsi per l’Europa). Poiché questi manufatti sono ricavati interamente da materiali di recupero, ogni creazione è da considerarsi un pezzo unico.
La KREJCI, giovane marchio olandese, realizza la linea di borse TUBUS, accattivanti nella loro interezza e accomunate sempre dall’uso di questo inusuale materiale.
Essendo rigorosamente fatti a mano, i prezzi di vendita non sono del tutto contenuti.

In Italia la MNMUR ha avuto la medesima idea di utilizzare questo materiale (perchè più leggero e più facile da cucire rispetto alle gomme delle automobili) per realizzare borse e accessori.

Continua a leggere